Si accetto Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su 'Si, accetto' acconsenti all’uso dei cookie -      Maggiori informazioni
Compra in sicurezza pagando con paypal, carta di credito, bonifico bancario o in contrassegno

John Wayne

Marion Mitchell Morrison, in arte John Wayne, è stato un attore e regista statunitense. E’ ricordato come uno degli attori più influenti al mondo, celebre soprattutto grazie alle sue interpretazioni in film western. L’American Film Institute l’ha inserito al tredicesimo posto nella classifica degli attori più celebri di tutti i tempi.

Nasce nell Iowa nel 1907, e vanta origini irlandesi in quanto il bisnonno era emigrato nei primi anni dell’ottocento, mentre il nonno era un veterano della guerra civile. La famiglia si trasferisce presto in California dove il padre lavora come farmacista e John trascorre un’adolescenza tranquilla, appassionandosi al football americano.

Dopo il tentativo fallito di entrare all’Accademia navale di Annapolis, decise di concentrarsi sugli studi e, grazie ad una borsa di studio per meriti sportivi, si iscrisse alla Southern California University. E’ durante il periodo universitario che comincia ad interessarsi alla recitazione, rimediando piccoli cameo in film per cui, in cambio di piccole parti, donava biglietti per le partite di football. E’ in questo ambiente che stringe amicizia con il grande regista di film western John Ford, che diventerà suo caro amico e pigmalione.

Dal 1929 comincia a recitare in piccoli ruoli per la Fox Film Corporation anche se il primo ruolo di spessore arrivò nel 1930, quando recita nel western Il grande sentiero diretto da Winfield Sheehan; fu proprio Sheehan che suggerì all’attore di cambiare il proprio nome in John Wayne. Purtroppo la pellicola non riscosse il successo atteso, così negli anni successivi Wayne continuò a recitare in ruoli di minor rilievo. Nel 1933 Wayne sposa la sua prima moglie, Josephine Alicia, dalla quale ebbe 4 figli, fattore che gli permetterà di non arruolarsi durante la seconda guerra mondiale in quanto i padri di almeno 4 figli erano soliti ricevere una speciale esenzione di guerra.

La svolta avvenne quando l’amico John Ford lo volle come protagonista per una sua pellicola. Da questo momento in poi questa intesa porterà i due a collaborare in più di 20 pellicole di successo. Tra i ruoli più celebri si ricordano quello di Ringo Kid in Ombre Rosse (1939), Il grande tormento (1941), primo film a colori girato da Wayne, e Vento Selvaggio (1942). Nel frattempo divorzia dalla prima moglie e sposa nel 1946 Esperanza Baur, anche se il matrimonio fu molto tormentato e la coppia non ebbe mai figli. Nel 1950 riceve la sua prima candidatura all’Oscar con l’interpretazione in Iwo Jima, deserto di fuoco.

Il successo di Ombre Rosse favorì la produzione di altri sequel di successo girati in anni a cavallo tra il 1948 e il 1962 come Il massacro di Fort Apache (1948), I cavalieri del Nord Ovest (1949) e Rio Bravo (1950), e successivamente Un uomo tranquillo (1952), Sentieri selvaggi (1956) e L'uomo che uccise Liberty Valance (1962).

Uno dei suoi ruoli di maggior successo fu senza dubbio quello del copilota Dan Roman in Prigionieri del cielo, del 1954, anno in cui sposa in terze nozze Pilar Pallete, dalla quale avrà altri 3 figli. Nel 1956 un’altra magistrale interpretazione lo consacra all’Olimpo delle star più celebri mai esistite: è infatti Ethan Edwards in Sentieri Selvaggi, pellicola che ancora oggi risulta nella classifica dei migliori 100 film della storia americana.

Nel 1960 riceve la seconda nomination all’Oscar come miglior produttore per il film La Battaglia di Alamo. Tutti gli anni ‘60 confermano il successo senza freni dell’attore: gira infatti più di 20 film tra i quali si ricordano Il giorno più lungo(1962), La conquista del West (1962) e El dorado (1966). Firma inoltre la regia di Berretti Verdi (1968). Nel 1964 subisce un operazione invasiva a causa di un cancro al polmone.

Dopo anni costellati da successi nel 1970 riceve il tanto ambito premio Oscar come migliore attore per Il Grinta. La sua ultima apparizione risale al 1976, dove recita ne Il Pistolero. Morirà tre anni più tardi a causa di un tumore allo stomaco, dopo aver lasciato un’impronta indelebile nella storia del cinema mondiale.

 

John Wayne FILM

 
Product successfully added to the product comparison!