Compra in sicurezza pagando con paypal, carta di credito, bonifico bancario o in contrassegno

4 Mesi, 3 Settimane, 2 Giorni

Lucky Red

6,99 € IVA inclusa

Consegna in 3-5 giorni
Ordinalo ora per riceverlo tra il 09/08/2020 e il 11/08/2020

Trama 4 Mesi, 3 Settimane, 2 Giorni

Otilia e Gabjta sono due studentesse universitarie che alloggiano nel dormitorio di una città romena. Siamo negli anni che precedono la caduta del regime di Ceausescu e Gabjta affitta una stanza d'albergo in un hotel di bassa categoria. Ha un motivo preciso: con l'assistenza dell'amica ha deciso di abortire grazie anche all'intervento di un medico che però rischia l'arresto, essendo l'interruzione procurata della gravidanza un reato. Otilia resta a fianco dell'amica soffrendo intimamente per quanto sta accadendo e scoprendo progressivamente la fragilità della sua condizione umana.
Colore Colori
Distribuzione Warner Entertainment
Formato Dvd
Lingue Italiano,Rumeno
Titolo originale 4 Luni, 3 Saptamani Si 2 Zile
Vietato ai minori Per tutti
3d No
Numero Supporti 1
Anno di produzione 2007
Nazione ROU
Formato video Wide Screen
Durata 110
Formato audio Dolby Digital 5.1
Collana Coralli Collection

Clicca qui per accedere e lasciare la tua recensione

Valutazione 

4 MESI, 3 SETTIMANE, 2 GIORNI - DVD

La vicenda si svolge nell’arco di sole 12 ore. Saranno 12 ore di tremenda sofferenza per la protagonista Otilia (la bravissima Anamaria Marinca), ma la locandina del film ferma l’immagine sul momento più atroce per lei. Otilia è una ragazza forte, a tratti forse anche arrabbiata, ma ciò che ci colpisce per tutto il film e la sua cieca generosità nel sostenere l’amica Gabita. Gabita, invece, è poco più che una bambina, non tanto per la sua età, quanto per i suoi comportamenti. Talvolta irrita, più spesso suscita tenerezza. Intorno a loro un mondo desolato fatto di miserie materiali ed umane, è la Romania di Ceaucescu e anche se la vicenda sembra essere strettamente privata, il regista è molto bravo nel mettere in risalto il contesto socio-politico. C’è chi alla fine vedrà nell’aborto di un piccolo feto, l’aborto di una grande idea: il comunismo sovietico. La fotografia è livida come l’animo dei protagonisti, la camera a volte trema, la musica è praticamente assente. Mungiu ci regala due o tre inquadrature fisse con voci fuori campo da brividi. Toccante il primo dialogo tra le due ragazze subito dopo l’aborto. Straordinaria la scena della cena a casa del fidanzato di Otilia poco dopo. E la camera è sempre fissa sul volto di Otilia per raccontarci minuziosamente, non quello che dice, ma quello che prova. Una sola lunga inquadratura ci lascia un po’ perplessi e forse non avremmo voluto vederla, quella del feto sul pavimento del bagno. Il film di sicuro fa molto male, ma è talmente bello che sarebbe ancora più doloroso pensare di esserselo perso

Scrivi una recensione

4 Mesi, 3 Settimane, 2 Giorni

4 Mesi, 3 Settimane, 2 Giorni

I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno comprato anche:

30 prodotti della stessa categoria

Product successfully added to the product comparison!